Last Updated on

Il nostro cicloviaggio in Corea sembra essere giunti al termine a Sacheon, dove il mio cambio interno al mozzo decide di cedere. Non abbiamo altra scelta se non prendere un autobus per Busan.

Busan é la seconda città della Corea del Sud, con un popolazione di by 3.5 milioni di persone. Ha un clima molto più caldo di Seoul, ed alcune belle spiaggie all’interno della città stessa, rendendola molto attraente ai tanti expat che decidono di trasferirsi qui.

E’ circondata da colline, e anche se alcune salite sono parecchio ripide la vista appaga la fatica.

17th August, 2015 – Sacheon area

Mando richieste di couchsurfing a Busan, un ragazzo di nome Adam ci risponde subito e accetta la richiesta. Fortuna!

L’autobus costa 10.100 won a testa e possiamo caricare bici e bagagli senza litigare con l’autista e senza dover pagare mazzette a nessuno.

Busan

Pedalare dalla stazione al centro é una fatica per Daniele (vedere l’articolo precedente riguardo i nostri problemi meccanici). Incontriamo un vecchio ciclista che ci accompagna da un biciclettaio ma anche questo vende solo bici nuove e di meccanica non sa nulla.

una stranezza in più da sapere sulla Corea del Sud

Andiamo in un inernet café a cercare indirizzi di biciclettai, é pieno di gente che gioca ai videogames. Qui i videogiochi sono considerati un vero e proprio sport (eSports, or Electronic sports), i giocatori migliori sono pagati come professionisti ed i tornei importanti attirano decine di migliaia di spettatori nei palazzetti e milioni on line. Infatti qui quasi tutti giocano agli stessi giochi, quelli più seguiti, sperando magari di diventare dei campioni.
Da aggiungere alle 3 stranezze della Corea del Sud menzionate prima.

Andiamo poi sul luogo dell’appuntamento con il ragazzo che ci ospiterà, Adam, siamo in anticipo, lasciamo le bici e facciamo un giro per il quartiere. E’ pieno di banchetti che servono fritture varie e il mitico tekbokki, questi. Mangiamo Mandou (ravioli) fritti e spaghetti con ua salsa nera che credo sia di soia.

Un’ultima cosa da sapere, forse la sapete già, ma in caso contrario é davvero interessante

Adam é americano insegna inglese e vive qui da circa 5 anni. Il suo appartamento é una sola stanza ma é in centro. Dopo una bella doccia andiamo in giro in centro a bere birra e soju (e cosa se no?).

Ci sediamo davanti ad un 7 eleven a bere quando all’improvviso arriva una ragazza, si siede di fronte a me (Elena) e mi dice “you have a small face!”…
…Guardo Adam, mi dice che é un complimento, ringrazio.
Poi aggiunge “I want a small face”, che suonava più come “I want your face”!

Spaventoso, la fissa per la chirurgia plastica e per la “small face” é incredibile!

Poi andiamo in taxi in un locale che conosce Adam ma é chiuso così andiamo in un altro locale con biliardo e gin tonic. Scegliamo la musica da mettere e poi i ricordi sono un po’ offuscati…

Scegliamo la musica da mettere e poi i ricordi sono un po’ offuscati…

Busan skyline

Busan skyline

2 modi per sistemare una ruota

Non so come Adam alle 8 si sveglia e va al lavoro, noi ci ripigliamo verso l’una, Daniele va alla ricerca del biciclettaio ed io scrivo il blog.

Il problema é la dimensione della ruota  (26 x 1 3/8), che sembra impossibile da trovare qui. Finalmente trova un biciclettaio che, come si dice, “ne sa a pacchi” e in più parla inglese. Ci sono varie opzioni:

  1. ricostruire la ruotare, stesso cerchio, nuovo mozzo, bisogna ordinare nuovi raggi e richiede tempo
  2. nuova ruota, dimensione diversa ma adattabile (standard 26)
    Si sceglie l’opzione 2, e ci si accorge pure di un taglio nel copertone, probabilmente quando abbiamo messo la bici sull’autobus.
    Bisogna ordinare tutto e aspettare circa 2 giorni lavorativi
Bujeon mercato Busan Corea

venditrici al mercato di Bujeon

Il miglior mercato di Busan – Bujeon Market

Nell’attesa visitiamo la città, andiamo al Bujeon market, bellissimo, alghe, pesce secco, mille tipi di kimchi, pesce fresco, frutta, verdura, gimbap giganti a un euro. Fino ad ora il miglior mercato in Asia!

Ubriacarsi e guardare Terminator

Il giorno dopo relax, io sto a casa e Daniele esce con Adam e altri amici, vanno in un locale dove si fanno delle squadre e si deve rispondere ai quiz ma é tutto improntato su roba americana di cui Daniele non sa niente, poi suonano insieme nel locale anche se pare ci fosse un chitarrista che se la tirava un po’…E poi vanno a mangiare la pizza american style, buona. Poi spiaggia e a mangiare di nuovo in un ristorante tradizionale di cui Daniele non si ricorda niente. Dice “c’è un osso e del riso e una ciotola di terracotta (???).

Io mi sveglio alle 7 del mattino e a casa non c’é nessuno, alle 9 mi preoccupo e scrivo ad Adam, nel frattempo Daniele arriva, s’era addormentanto a casa della ragazza guardando Terminator 3 o 2.

pesce secco al mercato di Bujeon Busan

pesce secco al mercato di Bujeon

il miglior meccanico di biciclette in Asia

Quando Daniele si ripiglia andiamo a recuperare le bici, tutto sistemato, ci ha anche raddrizzato le ruote, freni nuovi, sistemato finalmente il mio freno dietro con il travel agent, regolato il deragliatore, cambiato alcuni raggi, e mi regala un nastro manubrio di ricambio. Il miglior meccanico mai incontrato. La sera ci porta a bere una birra e chiacchieramo un sacco.
Ah dimenticavo, ci regala anche il suo vecchio cellulare!

La ragazza di Adam é tornata e quindi dobbiamo andare, ci ospita un suo amico, Bal, che invece ha una casa bellissima ed enorme.
Andiamo al porto per fare il biglietto per il Giappone, se lo facciamo online lo sconto é del 40%, non male. Si va in Giappone con 40 euri. A casa di Bal faccio un riso patate e cozze che é un successone.

Andiamo al porto a comprare il biglietto per il Giappone, facendolo online lo sconto é del 40%, non male. Si va in Giappone con 40 euro.

biciclette riparazioni busan Corea

il miglior riparatore di biciclette in Asia!

Nei dintorni di Busan per qualche giorno

Ce ne andiamo per qualche giorno al mare in attesa del traghetto. Prendiamo la ciclabile lungo il Nakdong River (il fiume più lungo della Corea del Sud) per uscire da Busan, ci sono campi da tennis e da volano, tutto gratis.

Finita la ciclabile arriviamo su uno stradone trafficato, attimi di panico, é buio, “e mo ‘ndo ‘nnamo?”
Ma imbrocchiamo una stradina ed ecco subito un gazebino di fronte al palazzo della freedom league (non so cosa sia).

Imnog beach

Imnog beach

Imnog Beach

Il giorno dopo Daniele é malato, mal di pancia. Cerchiamo di raggiungere il mare per trovare un posto dove poter riposare qualche giorno. La strada é molto trafficata. A Daniele gira la testa, sono 20 km di sofferenza

Arriviamo alla spiaggia di Imnog, c’é un gazebo ma é di un ristorante, ora é chiuso e Daniele si mette a dormire. Arriva il bagnino, il loro ufficio é lì accanto, ci porta un sacco di medicine, la frutta, e delle pastiglie di medicina tradizionale. Daniele dorme tutto il giorno. Il giorno dopo sta un po’ meglio.

Facciamo un po’ di vita da spiaggia. I bagnini ci invitano a pranzo, pesce crudo in una zuppa di mele e non so che altro. E poi una zuppetta con le alghe. Finalmente possiamo usare di nuovo il nostro super salvagente. Qui ci sono le onde ed é divertente.

Tra pochi giorni saluteremo a malincuore la Corea.

cicloturismo spiagggia Imnog beach Sud Corea

cicloturismo e vita da spiagggia a Imnog beach, Sud Corea

 

Stay in touch while we get lost! Follow us on Social Media

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.