Stanforth Bikes Best for Touring

Cycloscope are proud users of the best touring bikes in the world

Dal piccolo confine di Goba siamo entrati in Mozambico dallo Swaziland (ora eSwatini). A parte una parte montuosa al confine con lo Zimbabwe, il Mozambico meridionale è completamente piatto, questo lo rende una meta per viaggi in bicicletta adatta a tutti. Usciti da Maputo e dirigendovi verso il nord il traffico scompare immediatamente, non sono in molti a possedere una macchina qui e anche sulla strada principale se ne incontrano poche.

E questo è un dettaglio importante, perchè in Mozambico starete sempre sulla strada principale, soprattutto vicino alla costa ogni altra strada, per quanto vi possa allettare sulla mappa, è in realtà una distesa di sabbia, spesso profonda, percorribile solo con un 4×4 o spingendo la bicicletta in attesa che passi una macchina a darvi un passaggio.

In questo articolo vi daremo tutte le informazioni più importanti per organizzare un viaggio fai da te in Mozambico, in particolare per chi viaggia in bicicletta ma è possibile seguire il nostro itinerario con qualunque altro mezzo di trasporto. 


Mozambico in breve

Clima: tropicale

Periodo migliore: inverno (da Maggio a Otttobre)

Vaccini obbligatori: nessuno 

Valuta: 1 Euro – circa 70 Metical

Visto: costa 50 Usd e viene rilasciato direttamente alla frontiera o in aeroporto. 

Indispensabile: spray anti zanzare, il Tabart è il migliore


Dove dormire

Guest House e alberghi

Il Mozambico non è certamente il posto più economico dove siamo stati, ma al di fuori delle zone più turistiche i prezzi sono bassi. Noi abbiamo viaggiato in Maggio, qui è bassa stagione e i prezzi erano più bassi rispetto, ad esempio, a Dicembre. Uno dei luoghi più belli dove siamo stati è il Marimba Secret Gardens, un resort su una remota spiaggia a circa 20 chilometri da Vilanculos, potete leggere la nostra esperienza qui. 

In generale una camera nelle località di mare costa circa 20 euro, accertatevi sempre che sia dotata di zanzariera, soprattutto in estate. Fuori dalle località turistiche, nei paesi, c’è di solito una guest house spartana annessa al bar-ristorante principale. Una di queste camere può costare dai 5 ai 10 euro (ne abbiamo vista anche una da 2 euro ma non era proprio il massimo, meglio il campeggio). Di solito non c’è la doccia ma vi verrà data acqua calda per una bucket shower. I bagni sono generalmente puliti.

Campeggio libero e opitalità in Mozambico

Il Mozambico è un dei paesi con la popolazione più amichevole e gentile dove siamo stati. Lasciata la capitale Maputo, il Mozambico è un paese scarsamente popolato e non è molto difficile trovare posti tranquilli dove campeggiare. Noi abbiamo sempre chiesto alla gente del luogo il permesso di piantare la tenda nel loro cortile e ci è sempre stato concesso.

Lo troviamo più sicuro, è un modo per conoscere la gente del luogo ma non avrete molta privacy, anche se siete nel giardino di qualcuno tutto il vicinato verrà ad osservarvi ma appena fa buio (in inverno anche alle 5 del pomeriggio) tutti se ne andranno a casa, o al bar.

Acqua

L’acqua in Mozambico è un problema per la popolazione locale, vedrete sempre lungo la strada donne che vanno ai pozzi a prendere l’acqua. E il problema non è che l’acqua non c’è, al contrario ce n’è molta, ma mancano i pozzi e spesso le donne sono costrette a camminare per decine di chilometri ogni giorno.

Nei villaggi e paesi più grandi, dove c’è l’acqua corrente, è solitamente potabile ma chiedete sempre prima di bere. Noi, per esempio, abbiamo attraversato il Mozambico dopo il passaggio del ciclone Idai e in diversi luoghi l’acqua non era potabile perchè i pozzi erano stati contaminati. Nel caso facciate molto campeggio libero è bene avere con voi un filtro per l’acqua, ce ne sono molti in commercio.

Ristoranti e cibo in Mozambico

Diciamo subito che in Mozambico si mangia bene, lungo la costa è il pesce che domina la cucina, in particolare pesce spada e barracuda, ma anche il pollo alla piastra (frango) e molti piatti della cucina casalinga tra i quali la Matapa, fatta con foglie di manioca pestate, aglio, cipolla e latte di cocco, spesso vengono aggiunti anche gli anacardi (uno dei principali prodotti da esportazione mozambicani).

Questa zuppa viene di solito accompagnata con riso o xima (polenta) e sulla costa è molto popolare mangiarla con il granchio o i gamberi. Un pasto al ristorante costa dai 4 euro in su, il pesce è la cosa solitamente più costosa mentre la fijoada (fagiolata) è il piatto più economico. 

Quindi, da provare assolutamente:

  • Frango
  • Matapa
  • Pesce spada
  • Fijoada

Supermercati e alcolici

La birra è la bevenda più comune, costa circa 1 dollaro a bottiglia, tutti gli altri alcolici di importazione, come il vino, sono costosi per via delle alte tasse. I locali bevono gin prodotto qui che però non abbiamo mai provato. Fuori dalle città i supermercati non esistono, ci sono piccoli negozietti dove troverete cose di prima necessità e birra (unico prodotto che si trova anche nei luoghi più remoti del paese) e i mercati per frutta, verdura e uova. Lungo la strada troverete diversi venditori, provate assolutamente gli anacardi, costano pochissimo e sono spettacolari, possono essere semplici, tostati o con la salsa peri-peri. 

Lingua

Lungo la costa parlano tutti Portoghese, imparate qualche parola, per noi non è molto difficile. Moltissimi comunque parlano inglese quindi comunicare con la gente non è un problema. Nei paesi più remoti, soprattutto negli interni, molti non parlano nè inglese nè portoghese ma ci sarà sempre almeno una persona nel villaggio che vi potrà fare da interprete.

Connettività

Il WiFi non è molto diffuso in Mozambico (Maputo e località turistiche escluse) ma comprare traffico data è economico, noi abbiamo pagato circa 14 euro per 10 Gb di traffico. La cosa più conveniente è comprare le opzioni “daily”.

Visto di ingresso in Mozambico 

Il visto di ingresso viene rilasciato direttamente alla frontiera. La prima cosa che abbiamo imparato è che bisogna sempre avere con sè una penna per compilare il modulo di richiesta del visto, non ve ne daranno una. A volte vi potrebbe essere richiesta una prenotazione alberghiera o una lettera di invito da parte di chi vi ospita.

Questa documentazione non è obbligatoria ma a noi è stata richiesta lo stesso, probabilmente era un tentativo di richiedere una mazzetta che però non si è palesato a chiare lettere. Noi abbiamo fatto finta di niente e alla fine il visto ce lo hanno dato lo stesso senza dover pagare nessun “extra” ma se avete una prenotazione alberghiera, anche finta, portatela con voi per ogni evenienza. Il visto costa 50 Usd, si può pagare in Dollari, in Metical o in Rand (almeno dalla frontiera con lo Swaziland).

Il visto di ingresso è valido per 30 giorni, controllate bene la data di scadenza che vi verrà stampata sul passaporto. È possibile richiedere l’estensione del visto all’ufficio immigrazione, ci è stato riferito di storie di successo a Maxixe e di rilascio dell’estensione nello stesso giorno ma anche di molte storie dell’orrore.

La permanenza totale è comunque di 90 giorni quindi potrete uscire dal Mozambico alla scadenza dei 30 giorni ed entrare di nuovo (pagando altri 50 dollari per un nuovo visto) per un massimo di due volte. Se rimarrete più del dovuto sarete costretti a pagare una multa salata all’uscita quindi evitate assolutamente, i poliziotti del Mozambico non sono tra i più amichevoli del mondo.

Strade

Non si può dire che le strade in Mozambico godano di ottima salute, se lasciate la strada principale, soprattutto lungo la costa, aspettatevi percorsi di sabbia, spesso affrontabili solo con un 4×4 e che, in bici, possono rivelarsi impraticabili. La strada lungo la costa è quasi sempre qualche decina di chilometri lontana dal mare per via dei tifoni che si abbattono ogni anno sulla costa.

La strada principale che connette Maputo a Beira è asfaltata ma superata Vilanculos verso nord è piena di buche, al tempo del nostro passaggio era in programma la ristrutturazione di quel tratto di strada ed abbiamo visto qualche cinese all’opera. La cosa positiva è che fuori dalle grandi città, che non sono molte, il traffico non esiste.

Sicurezza

Il Mozambico del Sud (da Maputo a Vilanculos) è molto sicuro, durante il giorno non avrete nessun problema, valgono ovviamente le classiche misure di attenzione. Durante la notte dovete prestare più attenzione, soprattutto in città. Portate sempre con voi il passaporto, capita spesso di essere fermati dalla polizia (se siete alla guida) e se non avete il passaporto con voi (anche se siete passeggeri) potrebbero farvi pagare una “multa” che sembra essere a completa discrezione della polizia. 

Non ci siamo mai sentiti in pericolo o in situazioni di disagio in Mozambico. Tutto questo vale per la parte meridionale del paese, fino a Villanculos, la parte nord, in particolare la regione di Capo Delgado è purtroppo vittima di gruppi terroristi, molti gli episodi di omicidi della popolazione locale, quindi sarebbe sconsigliato andare da quelle parti ma se proprio lo volete fare evitate di campeggiare e trovate sempre un luogo sicuro per la notte.

Per quanto riguarda il nord del paese, potete consultare il sito della Farnesina per informazioni più precise e aggiornate, a questa pagina.

L’itinerario del nostro viaggio in bicicletta in Mozambico

Luoghi da non perdere in Mozambico

Mercatino artigianale nel centro di Maputo

Maputo

Maputo è la capitale del Mozambico, molto viva ed allegra. Sul lungomare troverete moderni ristoranti e bar ma anche venditori di noci di cocco e di pollo alla griglia, il famoso frango. Uno degli edifici simbolo di Maputo è la Casa de Ferro, edificio che doveva ospitare il Governatore Generale ma che, rivelatosi troppo caldo come luogo in cui vivere, è stato trasformato in museo. Si trova in Avenida Samora Mache.

La città offre molti musei e mostre d’arte ma se volete assaporare un po’ di vita locale dovete visitare almeno uno dei tanti mercati, uno su tutti è il Central Market, Mercado Central de Maputo o Bazar da Baixa, risalente al 1900. Se volete comprare pesce fresco merita una visita anche il Mercado de Peixe. E se siete appassionati di sport acquatici potete provare una lezione di Kite Surfing, con le sue acque basse e calme Maputo è una località ideale per imparare, qui la nostra esperienza.

Tofo Beach

Tofo Beach, o Praia do Tofo, si trova ad una quindicina di chilometri dalla cittadina coloniale di Inhambane, si tratta di un piccolo villaggio sul mare con tanti bar e musica dal vivo, ristoranti, un piccolo ma vivace mercato e tante opportunità di attività nelle sue acque. Una delle principali attrazioni della zona è la possibilità di vedere le Mante giganti e gli squali balena, facendo snorkeling o immersioni. È possibile anche organizzare escursioni alle vicine isole.

Praia do Bilene

Praia do Bilene è uno dei luoghi che più ci è piaciuto nel nostro viaggio in Mozambico, per qualche ragione non è una zona molto frequentata dai turisti stranieri, nonostante la grande quantità di resort e case in affitto. Praia do Bilene si trova a circa 140 chilometri a nord di Maputo ed è famosa per la sua laguna di acqua calma e cristallina, la Uembje Lagoon. Abbiamo scritto un articolo specifico su Praia do Bilene che potete leggere qui.

Inharrime

Anche Inharrime è famosa per le calme e cristalline acque del lago sul quale si affaccia, merita uno stop se state viaggiando lungo la costa del Mozambico. L’acqua è poco profonda e farsi un bagno non è facilissimo.

Vilanculos

Vilanculos, o Vilankulo, è probabilmente la località turistica più famosa della costa del Mozambico, sia per il suo mare cristallino sia per la possibilità di visitare le isole dell’Arcipelago Bazaruto, diventato Parco Nazionale nel 1971. Il costo di queste escursioni non è affatto basso. Nell’arcipelago vivono mante, squali balena, tartarughe marine, balene e la più numerosa popolazione di dugonghi del Mozambico, circa 120 esemplari. Noi abbiamo passato qualche giorno nello splendido Marimba Secret Gardens, a circa 20 chilometri da Vilankulo, potete saperne di più leggendo questo articolo.

Praia do Xai Xai

La spiaggia di Xai Xai si trova ad una decina di chilometri dall’omonima città, capitale del distretto di Gaza. Una barriera corallina che corre parallela alla riva offre un buon snorkeling e protegge la spiaggia dalle forti onde. Inoltre, la Wenela Pool, a 2 chilometri a sud della città, include un tunnel naturale che collega la piscina all’Oceano Indiano. Proprio sulla spiaggia di Praia de Xai Xai c’è una gigantesca piscina di roccia che si forma a medie e basse maree lunghe fino a 200 metri, formando una gigantesca piscina sicura per famiglie e nuotatori. 


State pensando ad un viaggio in Africa?

Potrebbe interessarvi anche

Cosa vedere in Sud Africa, viaggio in bici da Città del Capo a St Lucia

Gli ippopotami di St Lucia e Imfolozi National Park, Sud Africa

Lesotho, il tetto dell’Africa, guida e racconto di viaggio

Stay in touch while we get lost! Follow us on Social Media
Disclosure: Some of our articles contain affiliate links, that means we might receive a small percentage compensation if you purchase one of the linked product whitin a ceratin time frame. This comes at no additional cost for you and helps us keep this website up and running.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.