Last Updated on

Una guida completa al Mozambico con un budget limitato
Suggerimenti per backpacking, cicloturismo, campeggio e un itinerario dettagliato per organizzare un viaggio in Mozambico

Allora, sei pronto per andare in bicicletta o fare un viaggio zaino in spalla in Mozambico? Il Mozambico è un paese enorme, ancora non toccato dal turismo di massa, un luogo di natura selvaggia e autenticità culturale. Sia il viaggio zaino in spalla sia il cicloturismo in Mozambico pongono alcune sfide, di cui parleremo in questo post del blog.

Dal piccolo confine di Goba siamo entrati in Mozambico dallo Swaziland (ora eSwatini). A parte una parte montuosa al confine con lo Zimbabwe, il Mozambico meridionale è completamente piatto, questo lo rende una meta per viaggi in bicicletta adatta a tutti. Usciti da Maputo e dirigendovi verso il nord il traffico scompare immediatamente, non sono in molti a possedere una macchina qui e anche sulla strada principale se ne incontrano poche.

E questo è un dettaglio importante, perchè in Mozambico starete sempre sulla strada principale, soprattutto vicino alla costa ogni altra strada, per quanto vi possa allettare sulla mappa, è in realtà una distesa di sabbia, spesso profonda, percorribile solo con un 4×4 o spingendo la bicicletta in attesa che passi una macchina a darvi un passaggio.

In questo articolo vi daremo tutte le informazioni più importanti per organizzare un viaggio fai da te in Mozambico, in particolare per chi viaggia in bicicletta ma è possibile seguire il nostro itinerario con qualunque altro mezzo di trasporto. 

State pianificando o sognando un viaggio in Africa? Date un’occhiata anche a:

Cicloturimo in Sud Africa: tutto quello che devi sapere

Safari nel Parco Nazionale Hluhluwe iMfolozi

Lesotho, un itinerario perfetto del Tetto d’Africa


Mozambico in breve

Clima: tropicale

Periodo migliore: inverno (da Maggio a Otttobre)

Vaccini obbligatori: nessuno 

Valuta: 1 Euro – circa 70 Metical

Visto: costa 50 Usd e viene rilasciato direttamente alla frontiera o in aeroporto. 

Indispensabile: spray anti zanzare, il Tabart è il migliore

Disclosure: Some of our articles contain affiliate links, that means we might receive a small percentage compensation if you purchase one of the linked product whitin a ceratin time frame. This comes at no additional cost for you and helps us keep this website up and running. (as an Amazon affiliate I earn from qualifying purcheses)
mozambique by bike

Cicloturismo in Mozambico

Il Mozambico non è esattamente un paese adatto ai ciclisti. Il problema più grande con il ciclismo in Mozambico è che quasi tutte le strade laterali sono coperte di sabbia fitta, il che le rende impossibili da guidare. La strada principale è abbastanza buona e facile da percorrere.

Delle numerose lagune del Mozambico costiero. solo alcuni sono accessibili in bici, ma quelli sono molto belli. Devi essere pronto a tornare indietro di 20 / 30km ogni volta che lasci la strada principale verso la costa o uno dei laghi / lagune, non è un problema dato che fare l’autostop con le biciclette è abbastanza facile (vedi sotto).

Lo scenario lungo la N1 è un po ‘monotono ma sempre bello, con molti alberi da frutto e fattorie tradizionali. Ci sono degli alti e bassi ma niente di difficile. Le temperature sono fantastiche in inverno, non sono così calde come in estate.


Viaggio zaino in spalla Mozambico

Il fatto che gli in-betweens in Mozambico possano essere un po’ noiosi, rende lo zaino in spalla una buona soluzione. Saltando da un momento saliente all’altro ti perderai un po ‘dell’autenticità del Mozambico, quindi considera di aggiungere alcune tappe fuori mano al tuo itinerario (controlla sotto).

I prezzi sono economici e il Mozambico è ancora una destinazione sottovalutata per i viaggiatori con zaino e sacco a pelo. Se stai cercando grandi feste che non sono il posto dove stare, il Mozambico è un luogo per gli amanti della natura.

Dove dormire quando si viaggia in bici o a piedi in Mozambico

Stanforth Bikes Best for Touring

Cycloscope are proud users of the best touring bikes in the world

Guest House e alberghi in Mozambico

Il Mozambico non è certamente il posto più economico dove siamo stati, ma al di fuori delle zone più turistiche i prezzi sono bassi. Noi abbiamo viaggiato in Maggio, qui è bassa stagione e i prezzi erano più bassi rispetto, ad esempio, a Dicembre. 

In generale una camera nelle località di mare costa circa 20 euro, accertatevi sempre che sia dotata di zanzariera, soprattutto in estate. Un letto nel dormitorio per backpacker costa circa 10 €, tuttavia gli ostelli sono disponibili solo nelle principali città turistiche dei luoghi da vedere elencati qui, in particolare le sistemazioni per backpacker si trovano solo a Maputo, Tofu e Vilanculos.

Fuori dalle località turistiche, nei paesi, c’è di solito una guest house spartana annessa al bar-ristorante principale. Una di queste camere può costare dai 5 ai 10 euro (ne abbiamo vista anche una da 2 euro ma non era proprio il massimo, meglio il campeggio). Di solito non c’è la doccia ma vi verrà data acqua calda per una bucket shower. I bagni sono generalmente puliti.

I campeggi sono presenti nelle principali località turistiche (Tofo, Vilanculos, Xai Xai) e in alcune località remote dell’entroterra. Controlla l’app iOverlander per individuarne la maggior parte.

Uno dei luoghi più belli dove siamo stati è il Marimba Secret Gardens, un resort su una remota spiaggia a circa 20 chilometri da Vilanculos (potete leggere la nostra esperienza qui). 

Campeggio libero e opitalità in Mozambico

Il Mozambico è un dei paesi con la popolazione più amichevole e gentile dove siamo stati. Lasciata la capitale Maputo, il Mozambico è un paese scarsamente popolato e non è molto difficile trovare posti tranquilli dove campeggiare. Noi abbiamo sempre chiesto alla gente del luogo il permesso di piantare la tenda nel loro cortile e ci è sempre stato concesso.

Lo troviamo più sicuro, è un modo per conoscere la gente del luogo ma non avrete molta privacy, anche se siete nel giardino di qualcuno tutto il vicinato verrà ad osservarvi ma appena fa buio (in inverno anche alle 5 del pomeriggio) tutti se ne andranno a casa, o al bar (state lontani dai bar quando campeggiate, sono rumorosi e c’è sempre qualcuno parecchio ubriaco).

Questa è un’opzione valida anche per coloro che viaggiano a piedi in Mozambico, basta chiedere all’autista di farvi scendere in campagna dove vedrete fattorie sparse – più lontano dai villaggi meglio è. Ovviamente dovrai essere autosufficiente per quanto riguarda acqua e cibo. Abbiamo sempre lasciato qualche euro e del cibo alle famiglie che ci hanno ospitato, ti consigliamo vivamente di farlo – alcune di queste persone vivono con meno di un dollaro al giorno ma non lasciate troppi soldi.

Il campeggio selvaggio è molto possibile a nord di Vilanculos, dove ci sono pochissime persone e infinite distese di cespugli selvatici – sfortunatamente, la maggior parte della fauna selvatica del Mozambico è sparita, è molto improbabile che tu sia disturbato dalle iene nei tuoi sogni.

Le reti di ospitalità hanno pochissimi membri, puoi provarlo con quelli.

cycling mozambique

Acqua

L’acqua in Mozambico è un problema per la popolazione locale, vedrai sempre le donne andare ai pozzi per ottenere acqua lungo la strada. E il problema non è che non c’è acqua, al contrario, ce n’è molta, ma non ci sono pozzi e spesso le donne sono costrette a camminare per decine di chilometri ogni giorno. In bicicletta però, queste distanze sono ridotte, quindi avrai sempre un pozzo a portata di pedali per te mentre pedali in Mozambico.

Nei villaggi e paesi più grandi, dove c’è l’acqua corrente, è solitamente potabile ma chiedete sempre prima di bere. Noi, per esempio, abbiamo attraversato il Mozambico dopo il passaggio del ciclone Idai e in diversi luoghi l’acqua non era potabile perchè i pozzi erano stati contaminati. Nel caso facciate molto campeggio libero è bene avere con voi un filtro per l’acqua, ce ne sono molti in commercio.


Ristoranti e cibo in Mozambico

Diciamo subito che in Mozambico si mangia bene, lungo la costa è il pesce che domina la cucina, in particolare pesce spada e barracuda, ma anche il pollo alla piastra (frango) e molti piatti della cucina casalinga tra i quali la Matapa, fatta con foglie di manioca pestate, aglio, cipolla e latte di cocco, spesso vengono aggiunti anche gli anacardi (uno dei principali prodotti da esportazione mozambicani).

Questa zuppa viene di solito accompagnata con riso o xima (polenta) e sulla costa è molto popolare mangiarla con il granchio o i gamberi. Un pasto al ristorante costa dai 4 euro in su, il pesce è la cosa solitamente più costosa mentre la fijoada (fagiolata) è il piatto più economico. 

Quindi, da provare assolutamente:

  • Frango
  • Matapa
  • Pesce spada
  • Fijoada

Mozambique Market

Venditori ambulanti, mercati, supermercati e alcolici in Mozambico

Fuori dalle città i supermercati non esistono, ci sono piccoli negozietti dove troverete cose di prima necessità e birra (unico prodotto che si trova anche nei luoghi più remoti del paese). Pocaa varietà di prodotti in scatola, di solito solo sardine e fagioli in salsa di pomodoro.

I mercati locali sono i luoghi dove andare per frutta, verdura e uova – ma anche per esigenze di shopping di vario genere; qui troverai vestiti, piccoli dispositivi elettronici e persino ricambi per biciclette. I mercati locali sono molto vivaci, qui toccherai l’anima del Mozambico – colori, sorrisi, incontri piacevoli, ma anche la solita piccola quantità di rischio, assicurati di tenere le tue cose ben protette.

Lungo la strada troverete diversi venditori ambulanti, provate assolutamente gli anacardi, costano molto poco e sono spettacolari, possono essere semplici, tostati o con salsa peri-peri. I venditori ambulanti mozambicani sono anche fantastici per comprare un po’ di frutta lungo strada, se viaggi in Mozambico con i trasporti locali, “aggrediranno” il tuo autobus ad ogni fermata che fa ac e potrete aquistare i prodotti dal finestrino, i prezzi sono di solito giusti.

La birra è la bevenda più comune, costa circa 1 dollaro a bottiglia, tutti gli altri alcolici di importazione, come il vino, sono costosi per via delle alte tasse. I locali bevono gin prodotto qui che però non abbiamo mai provato.

backpacking mozambique

Lingua

Lungo la costa parlano tutti Portoghese, imparate qualche parola, per noi non è molto difficile. Il Portoghese è parlato dal 50% della popolazione. Moltissimi comunque parlano inglese quindi comunicare con la gente non è un problema.

Nei paesi più remoti, soprattutto negli interni, molti non parlano nè inglese nè portoghese ma ci sarà sempre almeno una persona nel villaggio che vi potrà fare da interprete.


WiFi e connettività quando si viaggia in bici o a piedi in Mozambico

Il WiFi non è molto diffuso in Mozambico (Maputo e località turistiche escluse) ma comprare traffico data è economico, noi abbiamo pagato circa 14 euro per 10 Gb di traffico. La cosa più conveniente è comprare le opzioni “daily”.

Le carte SIM sono disponibili nei negozi ufficiali delle aziende (Movitel, Vodacom, ecc.), I buoni di credito possono essere acquistati quasi ovunque, anche a volte nei villaggi “tribali”.


Visto di ingresso in Mozambico 

Il visto di ingresso viene rilasciato direttamente alla frontiera. La prima cosa che abbiamo imparato è che bisogna sempre avere con sè una penna per compilare il modulo di richiesta del visto, non ve ne daranno una. A volte vi potrebbe essere richiesta una prenotazione alberghiera o una lettera di invito da parte di chi vi ospita.

Questa documentazione non è obbligatoria ma a noi è stata richiesta lo stesso, probabilmente era un tentativo di richiedere una mazzetta che però non si è palesato a chiare lettere. Noi abbiamo fatto finta di niente e alla fine il visto ce lo hanno dato lo stesso senza dover pagare nessun “extra” ma se avete una prenotazione alberghiera, anche finta, portatela con voi per ogni evenienza. Il visto costa 50 Usd, si può pagare in Dollari, in Metical o in Rand (almeno dalla frontiera con lo Swaziland).

Il visto di ingresso è valido per 30 giorni, controllate bene la data di scadenza che vi verrà stampata sul passaporto. È possibile richiedere l’estensione del visto all’ufficio immigrazione, ci è stato riferito di storie di successo a Maxixe e di rilascio dell’estensione nello stesso giorno ma anche di molte storie dell’orrore.

La permanenza totale è comunque di 90 giorni quindi potrete uscire dal Mozambico alla scadenza dei 30 giorni ed entrare di nuovo (pagando altri 50 dollari per un nuovo visto) per un massimo di due volte. Se rimarrete più del dovuto sarete costretti a pagare una multa salata all’uscita quindi evitate assolutamente, i poliziotti del Mozambico non sono tra i più amichevoli del mondo.

Strade in Mozambico – Una sfida per autisti e ciclisti

Non si può dire che le strade del Mozambico siano in buone condizioni, se si abbandona la strada principale, specialmente lungo la costa, ci si aspetta sentieri di sabbia, che spesso possono essere affrontati solo con un 4×4 e che, dimostrando, pedalare su queste strade secondarie in Mozambico può dimostrare impossibile – solo una fonte di imprecazioni e sofferenze. Alcune strade interne sono realizzabili, ma la maggior parte di esse è anche in rovina: prova a ottenere quante più informazioni possibili se prevedi di lasciare la N1 per lunghi tratti quando pedali in Mozambico.

La strada principale in Mozambico si chiama N1, corre da nord a sud e collega quasi tutte le principali città del Mozambico – sembra un’autostrada ma non lo è. La strada è spesso stretta e talvolta in condizioni terribili – specialmente a nord di Vilanculos verso Beira è piena di buche a forma di cratere. Questa sezione andava bene su una bici ma deve essere un’esperienza traballante e frustrante su un autobus. Al momento del nostro passaggio, era prevista la ristrutturazione di quel tratto di strada e abbiamo visto alcuni cinesi al lavoro.

Nel complesso, tuttavia, il principale difetto dell’N1 è che è noioso. La strada corre lungo la costa ma è quasi sempre a poche decine di chilometri dal mare, a causa dei tifoni che colpiscono la costa ogni anno. Lo scenario è gradevole, palme e alberi da frutto che circondano piccole fattorie nel sud, fitto cespuglio selvaggio nelle aree centrali. È abbastanza monotono: il Mozambico è un paese prevalentemente pianeggiante, quindi i panorami sono rari, il paesaggio rimane quasi identico per centinaia di chilometri. La cosa buona è che al di fuori delle grandi città, che non sono molte, il traffico è inesistente; Nelle aree meridionali, la strada N1 è abbastanza larga e presenta una corsia laterale.

safety mozambique backpacking

Sicurezza in Mozambico

Il Mozambico del Sud (da Maputo a Vilanculos) è molto sicuro, durante il giorno non avrete nessun problema, valgono ovviamente le classiche misure di attenzione. Durante la notte dovete prestare più attenzione, soprattutto in città. Portate sempre con voi il passaporto, capita spesso di essere fermati dalla polizia (se siete alla guida) e se non avete il passaporto con voi (anche se siete passeggeri) potrebbero farvi pagare una “multa” che sembra essere a completa discrezione della polizia. 

Non ci siamo mai sentiti in pericolo o in situazioni di disagio in Mozambico. Tutto questo vale per la parte meridionale del paese, fino a Villanculos, la parte nord, in particolare la regione di Capo Delgado è purtroppo vittima di gruppi terroristi, molti gli episodi di omicidi della popolazione locale, quindi sarebbe sconsigliato andare da quelle parti ma se proprio lo volete fare evitate di campeggiare e trovate sempre un luogo sicuro per la notte.

Per quanto riguarda il nord del paese, potete consultare il sito della Farnesina per informazioni più precise e aggiornate, a questa pagina.

Date le strade quasi rettilinee, zaino in spalla in Mozambico in autobus è abbastanza sicuro, nonostante l’autista sia un po ‘fuori di testa, come ovunque nel mondo, diremo.


Malaria in Mozambico

Il Mozambico è uno dei paesi con il più alto numero di casi di malaria in tutto il mondo. I rischi sono piuttosto elevati anche nella stagione secca. Se non vuoi prendere la profilassi, assicurati di coprire il tuo corpo al crepuscolo e spruzzare una tonnellata di repellente. Cerca pensioni con zanzariere.

Ti consigliamo di acquistare Cortem per un’emergenza, ma è consigliabile recarsi in una delle tante cliniche locali se ti senti male … vai non appena accusa i primi sintomi – ti testeranno gratuitamente e ti tratteranno a buon mercato , nessuno conosce la malaria meglio di quei dottori.

Se viaggi in zone remote, prendi in considerazione l’acquisto di un kit di autodiagnosi della malaria per testarti, si dice che siano affidabili. Se è positivo, vai il più velocemente possibile in un centro benessere o prendi Cortem.

backpacking mozambique transports

Trasporti in Mozambico

La rete di trasporti in Mozambico si basa principalmente su minibus, chiamati chapas. Chapas è il tipico minivan con circa 20/30 posti, sono lenti, caldi e scomodi e i conducenti sono un po ‘pazzi – ma allo stesso tempo sono economici e possono essere catturati ovunque, basta agitare la mano, di solito hanno la loro destinazione sul parabrezza.

Alcuni di loro tirano rimorchi per bagagli, che sono fantastici se hai uno zaino ingombrante e sono l’unica strada da percorrere se vuoi caricare una bicicletta (a meno che non lo desideri legato sul tetto, che non consiglierei) – tu ‘ Ti verranno addebitati i bagagli, un vero affare.

Chapas si ferma ogni volta per ottenere o lasciare passeggeri, quindi un viaggio di 200 km potrebbe richiedere anche 5/6 ore se sei sfortunato. A nord di Vilanculos, dove la strada è in uno stato terribile, sii pronto per ore e ore di disagio e noia.

Prendere un minibus da qualsiasi città è molto semplice, basta chiedere alla gente del posto dove sono i chapas e parlare con i conducenti. Cerca di avere un’idea di quale sia il prezzo locale per evitare di essere truffati.

Fortunatamente per chi viaggia in zaino in Mozambico, ci sono anche alcune compagnie di autobus, i grandi autobus si chiamano machibombo o autocarro (Etrago e Nagi Trans sono due di queste aziende). Quei grandi autobus fermano solo nelle principali città e sono sicuramente l’opzione migliore per i viaggi a lunga distanza in Mozambico. Conoscere gli orari non è facile, e questi autobus partono solo uno o due volte al giorno. I bagagli sono gratuiti.


Autostop in Mozambico

L’autostop è molto semplice in Mozambico, e direi anche che è super sicuro se fatto correttamente. Vorrei sconsigliare l’autostop durante la notte e fare attenzione nei fine settimana, soprattutto perché il tuo autista potrebbe essere un po’ ubriaco.

In generale, i Mozambicani sono molto amichevoli e quasi sempre si fermeranno per darti un passaggio – alcuni si aspetteranno un po’ di denaro, quindi è meglio chiarire prima di salire in auto.

Molti locali guidano camioncini, quindi caricare la bici per una sezione è del tutto possibile, basta aspettare un po’ di più per il veicolo giusto. In aree remote, potresti dover aspettare un po’ perché non ci sono molte macchine in giro, ma è più probabile che tu sia accettato a bordo in un’area fuori dai percorsi più turistici.

L’itinerario del nostro viaggio in bicicletta in Mozambico

Questa è stata la nostra rotta attraverso il Mozambico, circa 1.400 km in 30 giorni. Inoltre una breve traversata è una pedalata piuttosto piatta, con un dislivello totale di soli 6.600 metri.

Siamo entrati in Mozambico dallo Swaziland a Goba Fronteira e poi ci siamo diretti nella capitale Maputo, che abbiamo esplorato per alcuni giorni.

Da Maputo, abbiamo seguito l’autostrada principale N1 con alcune deviazioni verso la costa. Abbiamo dormito a Manica, Praia do Bilene, Xai Xai, Zavala, Inharrime, Inhambane, Praia do Tofo, Vilanculo, Inhassoro e in molti posti casuali lungo la strada.

Abbiamo lasciato la N1 per andare verso il grazioso confine fuori dai sentieri dell’Espungaberra, dove abbiamo attraversato nello Zimbabwe. Quest’ultima sezione era più impegnativa, non solo per le cattive strade e le colline vicino al confine, ma soprattutto dal punto di vista emotivo poiché questa era un’area difficilmente colpita da Idai. È comunque una zona molto bella e l’attraversamento del confine ti porterà in una delle parti più interessanti dello Zimbabwe, quindi consideralo.

Per chi zaino in spalla in Mozambico, analizzeremo un itinerario di due settimane per la parte meridionale del paese. Questo itinerario può essere esteso o ridotto se necessario.

  • 3 giorni a Maputo
  • 2/3 giorni a Praia do Bilene
  • 2 giorni a Xai Xai e Praia do Xai Xai
  • 1 giorno in Inharrime
  • 3 giorni a Tofo / Tofino
  • 3/2 giorni a Vilanculos

Se hai più tempo e vuoi esplorare di più ti consigliamo anche una visita a:

  • Ponta de Ouro (al confine con il Sudafrica) – città per backpackers popolare tra i sudafricani
  • Inhambane – l’antica capitale nei primi periodi coloniali, non molto in corso ma merita una visita
  • Inhassoro – il lato freddo di Vilankulos, a circa 40 km a nord
  • Muxungue – una città molto fuori mano con un vivace mercato
  • Dombe – appena colpito dal ciclone Idai, questa zona sta cercando di riprendersi, abbiamo avuto delle belle chat con la gente del posto (pensione di base)
  • Espungaberra – una zona montuosa vicino al confine con lo Zimbabwe, uno scenario molto bello

Mercatino artigianale nel centro di Maputo

Maputo

Maputo è la capitale del Mozambico, molto viva ed allegra. Sul lungomare troverete moderni ristoranti e bar ma anche venditori di noci di cocco e di pollo alla griglia, il famoso frango.

Uno degli edifici simbolo di Maputo è la Casa de Ferro, edificio che doveva ospitare il Governatore Generale ma che, rivelatosi troppo caldo come luogo in cui vivere, è stato trasformato in museo. Si trova in Avenida Samora Mache.

La città offre molti musei e mostre d’arte ma se volete assaporare un po’ di vita locale dovete visitare almeno uno dei tanti mercati, uno su tutti è il Central Market, Mercado Central de Maputo o Bazar da Baixa, risalente al 1900. Se volete comprare pesce fresco merita una visita anche il Mercado de Peixe.

E se siete appassionati di sport acquatici potete provare una lezione di Kite Surfing, con le sue acque basse e calme Maputo è una località ideale per imparare, qui la nostra esperienza.

Raccomandiamo di trascorrere almeno 3 notti a Maputo. Qui potete scegliere tra i numersi alberghi ed ostelli in città.

Praia do Bilene

Praia do Bilene è uno dei luoghi che più ci è piaciuto nel nostro viaggio in Mozambico, per qualche ragione non è una zona molto frequentata dai turisti stranieri, nonostante la grande quantità di resort e case in affitto.

Praia do Bilene si trova a circa 140 chilometri a nord di Maputo ed è famosa per la sua laguna di acqua calma e cristallina, la Uembje Lagoon. Abbiamo scritto un articolo specifico su Praia do Bilene che potete leggere qui.

Raccomandiamo di passare un paio di notti a Bilene, noi siamo stati ospitati dai proprietari di questo bel resort sulla spiaggia.

Praia do Xai Xai backpacking

Praia do Xai Xai

Praia do Xai Xai

La spiaggia di Xai Xai si trova a una decina di chilometri dall’omonima città, la capitale del distretto di Gaza. Una barriera corallina che corre parallela alla riva offre un buon snorkeling e protegge la spiaggia dalle onde forti. Inoltre, la piscina di Wenela, 2 chilometri a sud della città, comprende un tunnel naturale che collega la piscina all’Oceano Indiano.

Proprio sulla spiaggia di Praia do Xai Xai c’è una grande piscina rocciosa che si forma in maree medie e basse lunghe fino a 200 metri, formando una piscina gigante sicura per famiglie e nuotatori.

La spiaggia di Xai Xai è molto selvaggia ma non c’è molto da fare lì, solo un piccolo negozio, quindi è anche difficile fare la spesa. Consigliamo 1 notte qui o più se ciò che cerchi è un vero relax in un ambiente naturale. La spiaggia si gode al meglio con la bassa marea.

Inharrime

Anche Inharrime è famosa per le calme e cristalline acque del lago sul quale si affaccia, merita uno stop se state viaggiando lungo la costa del Mozambico. L’acqua è poco profonda e farsi un bagno non è facilissimo.

The water is shallow and taking a bath is not easy but the scenery is stunning. It also has a small but lively local market. There’s only one basic but decent guesthouse in town, called Jolly Joker, it is very affordable and has a nice and good restaurant. 

Raccomandiamo di spendere una notte ad Inharrime.

praia do tofo backpacking mozambique

Tofo Beach

Tofo Beach, o Praia do Tofo, si trova ad una quindicina di chilometri dalla cittadina coloniale di Inhambane, si tratta di un piccolo villaggio sul mare con tanti bar e musica dal vivo, ristoranti, un piccolo ma vivace mercato e tante opportunità di attività nelle sue acque.

Una delle principali attrazioni della zona è la possibilità di vedere le Mante giganti e gli squali balena, facendo snorkeling o immersioni. È possibile anche organizzare escursioni alle vicine isole.

Tofo ha un’atmosfera da backpacking molto rilassata e felice, vale davvero la pena passare un po’ di tempo qui … abbiamo incontrato alcune persone che sono rimaste bloccate qui per settimane.

Pedalare da Inhambane a Tofo è una pedalata piacevole e facile. Da Inhambane puoi facilmente prendere il traghetto per Maxixe, che sono di due tipi: piccole imbarcazioni (non sono ammesse le biciclette – più frequenti) e traghetti (uno all’ora o meno, consente le biciclette ma è richiesto un supplemento).

Consigliamo di trascorrere 2 notti a Tofu. Potete cercare diverse soluzioni economiche qui.

Vilanculos

Vilanculos, o Vilankulo, è probabilmente la località turistica più famosa della costa del Mozambico, sia per il suo mare cristallino sia per la possibilità di visitare le isole dell’Arcipelago Bazaruto, diventato Parco Nazionale nel 1971.

Il costo di queste escursioni non è affatto basso. Nell’arcipelago vivono mante, squali balena, tartarughe marine, balene e la più numerosa popolazione di dugonghi del Mozambico, circa 120 esemplari. Noi abbiamo passato qualche giorno nello splendido Marimba Secret Gardens, a circa 20 chilometri da Vilankulo, potete saperne di più leggendo questo articolo.

Ti consigliamo di trascorrere 2/3 notti a Vilanculos: 3 valgono la pena se puoi permetterti una gita giornaliera di 100 USD a Bazaruto.


State pensando ad un viaggio in Africa?

Potrebbe interessarvi anche

Cosa vedere in Sud Africa, viaggio in bici da Città del Capo a St Lucia

Gli ippopotami di St Lucia e Imfolozi National Park, Sud Africa

Lesotho, il tetto dell’Africa, guida e racconto di viaggio

Stay in touch while we get lost! Follow us on Social Media

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.