Stanforth Bikes Best for Touring

Cycloscope are proud users of the best touring bikes in the world

cicloturismo ring of kerry parco nazionale Killarney

Parco Nazionale di Killarney

Un itinerario del Ring of Kerry in bicicletta – tutto quello che devi sapere per organizzare il viaggio in bicicletta nel Ring of Kerry

Il Ring of Kerry è una delle zone più visitate dell’Irlanda, la sua costa epica ed i suoi aspri interni montuosi lo rendono anche una famosa destinazione ciclistica nell’isola irlandese e in tutta l’Europa.

Ring of Kerry è come viene comunemente chiamata la penisola di Iveragh, una penisola sulla costa occidentale dell’Irlanda che si affaccia sullo scenico e selvaggio Oceano Atlantico, un itinerario che segue l’intera costa nord-orientale.

La popolarità del Ring of Kerry è però anche la sua debolezza, tante persone su auto a noleggio e roulotte guidano queste strade tutto l’anno, ma soprattutto in estate. Aggiungi questo al fatto che le strade sono strette, senza corsie laterali e non molto ben tenute, e capirai perché alcuni irlandesi penseranno che girare in bici qui durante un fine settimana estivo sia un suicidio.

Il Ring of Kerry è stato reso famoso anche dalla corsa ciclistica di beneficenza che si svolge ogni anno a luglio. Negli ultimi 36 anni, hanno raccolto quasi 16 milioni di euro per 160 organizzazioni di beneficenza attraverso il sostegno annuale di ciclisti e volontari partecipanti.

A parte il passo di Ballaghisheen, del quale parleremo più avanti, l’intero Ring of Kerry è prevalentemente piatto, con poche leggere salite. Questo però non significa che sia una pedalata facile, il tempo può essere duro anche in estate e venti forti possono rendere difficile la guida.


Potrebbe interessarvi anche:

Pedalare la Wild Atlantic Way in Irlanda

Le Isole Aran, in Irlanda

Cicloturismo in Norvegia- tutto quello che c’è da sapere

Slovacchia in bicicletta – una sorpresa inaspettata

Estonia con tenda e bicicletta – percorsi e consigli

Ring of Skellig Irlanda

La scogliera di Kerry

La stagione migliore per girare il Ring of Kerry

L’Irlanda è famosa per il suo clima imprevedibile, anche in estate le temperature possono scendere rapidamente e da calde diventare piuttosto fredde, un acquazzone può improvvisamente arrivare da un cielo fino a poco prima limpido, e i venti possono essere davvero forti.

L’estate è anche la stagione più turistica, quindi la strada principale attorno alla penisola sarà spesso piuttosto trafficata. Se vuoi pedalare in estate, considera di alzarti molto presto per evitare il traffico.

Gli inverni possono essere molto rigidi, ma le strade saranno quasi deserte, quindi se ti piace il ciclismo invernale potresti considerarlo una stagione adatta.

Nel complesso, direi che la stagione migliore per pedalare Ring of Kerry è in tarda primavera/inizio estate, nei mesi di maggio e giugno, che sono i periodi meno piovosi e più soleggiati dell’anno.

Le notti possono diventare piuttosto fredde quindi se pianifichi di campeggiare è meglio attrezzarti di conseguenza.

La strada R568

La strada R568

Strade nella contea di Kerry

Le strade nella contea di Kerry, e in Irlanda in generale, sono particolarmente strette, specialmente lungo la costa. Inoltre, i lati sono spesso sconnessi e costellati in buche, quindi state molto attenti.

I limiti di velocità sono piuttosto folli in Irlanda, spesso intorno ai 100 km/h anche su queste strette stradine. Abbiamo trovato abbastanza buoni i conducenti locali, rispetto a molti altri paesi in Europa, molti di loro aspetteranno la buona occasione per sorpassare.

I turisti su auto a noleggio e, come al solito, i conducenti di autobus sono i più pericolosi. Le strade accidentate sono sicuramente le più trafficate, mentre un po’ di calma si può trovare negli interni, che sono stati anche la nostra area preferita da pedalare nel Ring of Kerry.

Ring Of Kerry corsa in bicicletta

Correre con i professionisti negli interni del Ring of Kerry

Percorsi ciclabili nel Ring of Kerry (penisola di Iveragh)

La contea di Kerry comprende anche la penisola di Dingle nel nord (di cui parleremo in un altro post), l’Anello di Beara (Beara Ring) nel sud e un’ampia area di campagna negli interni.

I primi due sono luoghi molto interessanti dove andare in bicicletta, mentre gli interni possono essere un po’ noiosi. Quello che è propriamente definito come il Ring of Kerry (Morchuaird Chiarrai in irlandese) è un percorso di 179 km che circonda la penisola di Iveragh con due colline notevoli, una vicino alla frazione di Caherdaniel, a sud di Waterville (180msl), e un’altra vicino al bellissimo Parco Nazionale di Killarney (250msl).

Questi “passi” sono davvero niente per un ciclista amatoriale, in generale una persona senza troppa preparazione atletica può pedalare l’intero anello in un solo giorno. Se stai visitando l’Irlanda, ti consigliamo di prendertela comoda ed esplorare al meglio la bellezza di questa penisola.

La classica rotta circolare

Partendo dalla bella città turistica di Killarney e procedendo in senso antiorario, la prima sezione è un po’ noiosa, lungo la N72 fino a Killorglin. Killorglin è una piccola città colorata attraversata da un fiume, una tappa perfetta per fare rifornimento di generi alimentari o per una birra in un pub locale. C’è anche una buona scelta di alloggio qui, ma nessun campeggio. Controlla qui i prezzi delle pensioni a Killorglin.

Da qui seguirai la N70 fino a Glenbeigh, dove c’è un campeggio. Questa sezione è noiosa senza una vista speciale e un sacco di traffico in estate.

Superato Glenbeigh, la strada finalmente sarà sulla costa (si può fare una breve deviazione sulla R546) per un breve periodo prima di salire su una piccola collina e arrivare a Cahersiveen. Cahersiveen è un’altra città di medie dimensioni con tutti i servizi di cui potresti aver bisogno, incluso un campeggio vicino all’acqua, manca del fascino di Killorglin ma ha delle belle vedute sulla baia.

Da qui l’N70 gira nell’entroterra attraverso una bella ma assolutamente non- spettacolare campagna fino a Waterville, il prossimo bel posto lungo la strada. Bella spiaggia, ristorante e supermercati.

Da Waterville la strada si inerpica un po’, offrendoti alcune delle migliori viste lungo la strada costiera. I prossimi villaggi sono Caherdaniel, Westcove e Castlecove, la strada rimane poco emozionante fino alla colorata città di Sneem (bel torrente per un tuffo veloce).

Da Parknasilla, la strada segue la costa molto da vicino ma in realtà non vedrai mai il mare a causa delle molte proprietà private protette da alti alberi e recinti, siamo rimasti molto delusi perché la costa è davvero stupenda qui.

Noi consigliamo assolutamente di lasciare la N7o e prendere la R568 da Sneem (controlla la mappa del percorso consigliato). L’abbiamo presa da Blackwater Ridge, pedalando su una bella strada ombreggiata che costeggia il fiume.

ring of kerry cicloturismo Sneem

La cittadina di Sneem

La R568 ti porta fino a Molls Gap attraverso una strada panoramica e tranquilla, molto bella. C’è però un’opzione ancora migliore, ovvero seguire la strada attorno alle montagne della Black Valley. La strada non è asfaltata con alcuni tratti ripidi, ma offre alcuni dei migliori paesaggi del Kerry.

Da Molls Gap (il passo più alto su questo percorso “tradizionale”), il ciclismo diventa assolutamente spettacolare. Le montagne e i laghi intorno ti fanno sentire come se fossi a 3000 metri sopra il livello del mare, mentre in realtà non sei nemmeno ad un decimo di quelle altezze. Ci ha ricordato i paesaggi aspri del Kirghizistan.

Puoi raggiungere Molls Gap anche seguendo la strada principale (come nella mappa qui sopra), che viene chiamata N71 da Kenmare, ma la R568 è più bella e silenziosa.

Ora stai pedalando Killarney National Park, e questo è uno dei percorsi più belli in Irlanda, in bicicletta al suo meglio. I numerosi laghi all’interno del parco sono tutti collegati e possono offrire una splendida giornata di kayak, se hai il tempo fallo!

Vicino a Killarney c’è la piccola ma graziosa cascata di Torc, e in città c’è il bellissimo e rilassante Castle Park. Killarney ha anche un campeggio ben attrezzato.

La vista da Caherdaniel

La vista da Caherdaniel


Il nostro parere sul percorso “classico” Ring of Kerry

Nel complesso, seguire questo itinerario non è la scelta migliore per una vacanza in bicicletta nel Ring of Kerry, oltre alla sezione Waterville-Caherdaniel e al Killarney National Park, la maggior parte di questo circolo è solo traffico con pochissimi punti panoramici.

Ci sono molte alternative che ora discuteremo, cercando di comporre ciò che, a nostro modesto parere, è la migliore pista ciclabile nel Ring of Kerry.

Ballaghiseen Pass ring of kerry bicicletta

Pedalando il Ballaghisheen Pass

Il passo di Ballghisheen

Il Passo Ballaghisheen (a soli 300 metri), è la culla della leggenda di Asheen. Una strada che attraversa gli interni della penisola di Iveragh per tutta la sua lunghezza, scenografica dal suo inizio a Killarney fino alla sua fine a Waterville. Ci sono anche alcune varianti forse ancora più belle, il taglio a Cahersiveen e la splendida strada di collegamento da Islandboy a Glencar.

La strada è molto stretta, appena sufficiente per due macchine grandi provenienti da direzioni opposte, ma non ne vedrai così tanti, anche in alta stagione. Questa zona è inspiegabilmente sottovalutata.

Si tratta di un paesaggio arido che sembra di alta montagna alta anche se non lo è, quando eravamo lì, c’era una gara a cronometro, ci siamo divertiti a “correre” anche noi con le nostre bici super-pesanti.

L’opzione migliore, secondo noi, è prendere questa strada direttamente da Killarney, anche se il collegamento da Islandboy è una pedalata fantastica lungo il lago. A te la scelta.

Alcuni chilometri prima che la strada inizi a salire, c’è il Climber’s Inn, una pensione/campeggio/pub. Ci sono molti bei sentieri escursionistici nella zona.

Scogliere di Kerry in bicicletta

Il Ring di Skellig

Il Ring di Skellig è un breve anello sulla punta della penisola di Iveragh, a circa 37 km che collega l’isola di Valentia, i villaggi di pescatori di Portmagee e Ballinskellig.

Lungo questo percorso si trovano i punti panoramici sulle scogliere di Kerry (ingresso 4 €) , a soli 3 km da Portmagee. Da qui puoi ammirare le affascinanti isole di Skellig Micheal e Puffin Island, famose per i simpatici uccellini e per essere il nascondiglio di Luke Skywalker.

Quest’ultima cosa di Star Wars sta diventando davvero travolgente, con greggi di turisti che si dirigono verso questo piccolo scoglio ogni giorno. Se vuoi essere sicuro di trovare posto prenota in anticipo.

Riguardo la strada, non c’è molto da dire, puoi scegliere di andare sulla costa nord, avere una vista sull’isola piatta di Valentia, o pedalare sull’isola stessa. Entrambe le opzioni sono abbastanza belle. Dopo il punto panoramico delle Scogliere, c’è una breve ma ripida salita verso Ballinskellig, una vista molto bella da lì, se non è avvolta da nuvole tempestose.

ring of kerry irlanda

Strada scenica vicino a Molls Gap

Il miglior percorso per andare in bicicletta nel Ring of Kerry

Tenendo presente tutto ciò, abbiamo creato questo percorso che pensiamo attraversi il meglio della penisola di Iveragh. Le belle città di Killorglin e Sneem, gli interni robusti con la Black Valley e il Ballaghisheen Pass, l’isola di Valentia, le Cliffs of Kerry e lo splendido Killarney National Park.

Si tratta di un percorso di 211 km, con alcune salite importanti, che consigliamo fare in almeno 3 ma anche 4 giorni, prendendo il tempo per esplorare la bellezza di questi luoghi unici.

Ecco il percorso, è anche possibile scaricare la pista GPX … buon divertimento!

Qualche cosa da sapere sul cicloturismo nel Ring of Kerry
ring of kerry irlanda bicicletta

La Black Valley, Ring of Kerry

Dove alloggiare – campeggi, pensioni, campeggio libero

Ci sono alcuni campeggi sparsi nella penisola di Iveragh, alcuni negli interni e di più lungo la costa, basta usare la funzione di ricerca del campeggio Komoot per individuarli. Tenete presente che non ci sono campeggi sulla costa meridionale.

Il costo di un campeggio nel Ring of Kerry è di solito 10/12 € per due persone e una tenda, quindi abbastanza economico. I campeggi hanno sempre cucina condivisa e acqua calda gratuita (a differenza della Norvegia).

Il campeggio libero è molto più difficile qui lungo la costa rispetto ad altre parti dell’Irlanda, dopo tutto questa è una destinazione turistica privilegiata. Diventa molto più facile negli interni. Il campeggio selvaggio è tollerato in Irlanda, se non altrimenti indicato (come può essere in alcuni parchi nazionali).

Gli alberghi non sono economici in Irlanda, che nel complesso è un paese piuttosto costoso. I prezzi partono da circa 50 € a camera ma possono diventare molto alti in alta stagione. Dai un’occhiata qui e assicurati di prenotare un po’ in anticipo.


Potrebbe interessarvi anche:

Pedalare la Wild Atlantic Way in Irlanda

Le Isole Aran, in Irlanda

Cicloturismo in Norvegia- tutto quello che c’è da sapere

Slovacchia in bicicletta – una sorpresa inaspettata

Estonia con tenda e bicicletta – percorsi e consigli


Questo articolo vi è stato utile?

Avete più informazioni? Commentate e condividete!


 

Stay in touch while we get lost! Follow us on Social Media
Disclosure: Some of our articles may containg affiliate links, that means we might receive a small percentage compensation if you purchase one of the linked product whitin a ceratin time frame. This comes at no additional cost for you and helps us keep this website up and running.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.