Stanforth Bikes Best for Touring

Cycloscope are proud users of the best touring bikes in the world

 

Sani Pass Sud Africa

“pedalare” il Sani Pass

Sani Pass – tra Sud Africa e Lesotho, condizioni della strada, alloggi, tours, ed informazioni generali su uno dei passi e delle strade più alti in Africa

Il Sani Pass è un percorso leggendario, affrontare questo viaggio su per il passo più alto in Sud Africa è una vera avventura anche per gli esperti piloti in 4×4.

Questo passaggio estremo, che porta a una delle strade più alte dell’Africa, fu completato intorno al 1950 e le condizioni stradali sono ancora pressoché le stesse, se non peggiori.  Il Sani Pass è l’unico confine tra il Regno montuoso del Lesotho e la regione del Kwa-Zulu Natal nell’est del Sudafrica e l’unica strada che supera la catena montuosa delle Drakensberg.

Visto dal lato sudafricano, il Passo Sani inizia a circa 1550 metri e ha un dislivello totale di 1300 metri fino al confine con il Lesotho, più 400 metri nel punto più alto vicino a Sani Top.

Abbiamo cavalcato questo passaggio sulle nostre biciclette a pieno carico, fortunatamente in discesa, ma con questa guida, speriamo di dare informazioni utili a tutti coloro che vogliono imbarcarsi in questa meravigliosa avventura, a prescindere dal mezzo di trasporto scelto.


State pianificando un viaggio in Lesotho? Date un’occhiata a

Maletsunyane Falls, percorsi, dove dormire e la nostra esperienza alla più alta cascata in Lesotho

Viaggio in Lesotho – consigli ed itinerari (in arrivo)

State pianificando un viaggio in Sud Africa? Potrebbe interessarvi anche

Arrivare in Lesotho da Port Elizabeth – una bellissima strada

Barrydale e il Little Karoo

Pedalare la costa del Western Cape da Città del Capo

passo più alto Africa

Sani Pass e Sani Top – il passo più alto dell’Africa?

Sani Pass, con i suoi 2876 metri, è il passo più alto del Sud Africa, ma non è un vero e proprio passo. La strada, infatti, continua a salire dopo aver superato il confine con il Lesotho, raggiungendo il punto più alto a 3240 metri nei pressi del villaggio di Sani Top.

Questo é apparentemente il terzo passo carrabile più alto di tutto il continente africano, il primo gradino del podio viene occupato dai 3255 metri del Tlaeeng Pass (anch’esso in Lesotho, non molto lontano) ed il Wolkefit pass in Etiopia (3250 metri).

Stiamo parlando di pochi metri di differenza quindi, a nostro modesto parere, quei numeri non contano molto.  Questa strada supera il tetto dell’Africa, o almeno dell’Africa australe, e vale davvero la pena fare un viaggio su strada non a per via dei numeri, ma per il meraviglioso scenario naturale e per l’interessante patrimonio culturale da scoprire in questa remota area del  mondo.

 

 
 
 
 
 
View this post on Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Our 10 days ride in Lesotho is over, it has been one of the most memorable times of our lives. We got to challenge our physical and mental limits, a total elevation gain of almost 13000 meters, mostly on very tough roads. We got sick and took a few lifts also, which were as adventurous as the bike ride and probably more dangerous. That helped us making it just in time before the temperature drop to around 0° and a wave of nasty weather which would have seen us stuck in there. We wouldn’t have made it without the help of few fundamental allies: [email protected] which was fundamental in planning and following this offbeat route .Our Catalyst Pedals from @pedalinginnovations , which gave us great grip and efficiency both on the steep ups and technical downhills .Our beloved @stanforthbikes, which suffered with us but came out perfectly sane, giving another stunning proof of their exceptional reliability Lesotho is a unique place, the only state that lays entirely above 1000m, plagued by poverty, a high child mortality rate, HIV, where the population is so young because very few live more than 45/50 years But its also a peaceful and democratic country, whose astonishing beauty overwhelmed us for every single instant we spent on its land. Come here, you won’t regret . cycloscope . net

A post shared by Cycloscope (@cycloscope_globecycling) on

 

Rafolatsane

La collina di Rafolatsane, il passo prende il nome da qui

Breve storia del Sani Pass

Il nome Sani deriva da Rafolatsane, il figlio del Chief Letsie, che diede anche il nome al vicino villaggio, Rafolatsane appunto (parliamo di questo villaggio più avanti nell’articolo). Rafolatsane fu al potere durante gli ultimi anni del XIX secolo.

A quel tempo il sentiero stretto seguiva la via più breve lungo il fiume Umkomazana, nato sulla cima della montagna. Vicino alla cima il sentiero era quasi verticale e gli animali dovevano essere trascinati.

Quando i coloni arrivarono, il percorsp fu leggermente migliorato lungo i pendii più ripidi.  Questo passaggio era una strada trafficata nella prima metà del XX secolo, le merci venivano trasportate su animali.  È apparentemente nel 1948 che la prima macchina si avventurò su questa strada estenuante.  Se vuoi saperne di più, puoi leggere questo interessante libro the Saga of Sani Pass and Mokhotlong.


La strada del Sani Pass – mappa e profilo altimetrico

 

Sani Pass Lesotho

Guidare o pedalare il Sani Pass: le condizioni stradali

Abbiamo peralato il Sani Pass con le nostre bici arrivando da Mokothlong in Lesotho, quindi descriviamo la strada in questo modo.  Se il vostro piano è di raggiungere il passo arrivando dal Sud Africa, leggete più in basso. Informazioni sulle strade che portano a questa sezione sono disponibili nel nostro articolo sull’itinerario del Lesotho.

Inizieremo questo itinerario nel villaggio di Rafolatsane, molto vicino alla capitale provinciale di Mokothlong.  In entrambi i paesi, potete trovare una sistemazione di base e i soliti negozi mal forniti.

Sani top Lesotho

Condizioni della strada a Sani Top – dal lato del Lesotho

Nonostante Google Maps mostri la Thaba-Tseka/Mokothlong in giallo e la strada per il Sani Pass in bianco, la prima è in realtà una strada sterrata a tratti ridotta male, mentre la seconda da Mokothlong al confine con il Lesotho è perfettamente asfaltata fino al confine di Sani Pass.

Abbiamo iniziato la nostra pedalata dal St. James Lodge, a pochi chilometri dall’incrocio asfaltato nel villaggio di Rafolatsane.  Qui c’è una discesa fino al fiume e poi una ripida salita fino alla strada asfaltata lungo una strada sterrata e sconnessa.  Dall’incrocio, a 2113 metri d’altezza,, la strada sale dolcemente fino a 2600 metri in 20 km.  Lo scenario qui è bello ma sicuramente non il più impressionante del Lesotho, nel complesso un giro piacevole in una zona scarsamente popolata del Lesotho.  Passerete davanti ad una homestay locale.

Al 20° chilometro, le pendenze si fanno più ripide mentre la strada si snoda attraverso un canyon profondo sempre più bello fino al punto più alto a 3240 metri.  Qui c’è una bella vista ampia e una serie di ripidi tornanti che vi faranno scendere di 400 metri in 3 km.  La strada passa poi direttamente attraverso gli altipiani, passando per il piccolo borgo di Sani Top, questa è una delle zone più fredde dell’Africa meridionale (record a circa -20 ° C in inverno).

L’asfalto continua fino al confine con il Sud Africa, dove termina bruscamente in cima al Sani Pass, da qui inizia la vera avventura.

Sani Pass tour

Sani Pass, la strada fra i due confini

Sani Pass – la terra di nessuno fra i due confini

Al confine con il Sud Africa, la vera e propria Sani Pass road inizia (o finisce, a seconda della vostra provenienza). 
Il punto più alto a 2876 metri, dove termina l’asfalto, offre una vista mozzafiato su tutta la strada che porta al passo.  Al mattino è facile ritrovarsi in un mare onirico di nuvole, cime che sbucano come isole in un mare bianco.

Il Sani Pass è onestamente il passo più bello che abbiamo pedalato in Lesotho, e ne abbiamo valicati diversi.  Non è la strada più panoramica, è una sfida costante, ma sicuramente vince la competizione con altri passi di montagna.

La strada inizia con una serie di tornanti stretti, quindici per la precisione, che ti porteranno a 2600 metri, circa 250 metri in 1 km, con pendenze tra il 15 e il 20%.  Questa parte è piena di grandi massi e rocce, quasi impossibile da guidare a pieno carico.  Richiede estrema cautela anche su una 4×4 o una moto, sia in salita che in discesa.

Dopo i tornanti, le pendenze diventano leggermente più miti (dal 10 al 15%) raggiungendo la sponda del fiume Mkhomazane, che forma alcune pozze sulla strada che è necessario guadare, ma solo in caso di pioggia. Questa zona tra un confine e l’altro è chiamata Mkhomaze Wilderness Area ed è davvero piuttosto selvaggia, attraversa le cime alte e ruvide della catena dei Drakensberg.

Essendo tra due confini, qui non vedrete nè pastori nè persone in generale oltre ai turisti che vanno su e giù, è una zona molto sicura per il campeggio libero, anche se non ci sono molte zone piatte.

Questa sezione ha un dislivello di 900 metri in 8 chilometri.

Sani Pass strada costruzione

La strada migliora una volta superato il confine con il Sud Africa

Strada del Sani Pass dal confine sudafricano al catrame (vicino a Himeville e Underberg)

Dal confine sudafricano all’asfalto ci sono altri 13 chilometri di sterrato. Qui il percorso è più piatto e nono ci sono rocce ma i lavori di costruzione in corso rendono questa sezione sempre molto fangosa.

Siamo stati molto fortunati visto che il giorno della nostra discesa il tempo era molto soleggiato, quindi ha asciugato la maggior parte del fango denso. Altrimenti sarebbe stato un incubo e avremmo dovuto spingere per ore. Questa sezione sarà pavimentata abbastanza presto, chiedete alla gente del posto circa le condizioni della strada.

Sani Pass costruzione strada

Lavori in corso nella parte passa della strada per il Sani Pass

Sani Pass road pavimentazioni migliorate

Il governo sudafricano ha programmato la pavimentazione della strada del Sani Pass per i prossimi anni. La sezione pianeggiande in basso è già in fase di lavori stradali, e dovrebbe essere completata entro il luglio del 2020.

La fase 3 del progetto è la pavimentazione della parte ripida della terra di nessuno, non vengono rilasciate date fisse per l’inizio o il completamento di questo progetto, quindi probabilmente avrai ancora qualche anno per goderti il Sani Pass nella sua vera natura selvaggia.

Sanitop

Problemi con il visto Sud Africano

Il confine sudafricano è a 8 km dal Lesotho ed è aperto fino alle 18:00 in estate e fino alle 16:00 nelle altre stagioni, tenetelo a mente; se attraversate il confine con il Lesotho in ritardo, potreste rimanere bloccati. Un’altra cosa che dovreste sapere, specialmente se non siete un cittadino del Sud Africa o del Lesotho, è che il vostro visto sudafricano continua a rimanere valido mentre sei in Lesotho, quindi contano i giorni come se vi trovaste ancora in Sud Africa.

Se rimarrete senza visto per il Sud Africa mentre siete in Lesotho riceverete solo un’estensione di 7 giorni. Il Lesotho non richiede il visto per moltissimi paesi, 49 paesi hanno 90 giorni di mentre 22 ne hanno solo 14 giorni, trovate qui la lista dei paesi

Sani Top paese

Il villaggio di Sani Top immerso in una nuvola

Dove alloggiare (e non rimanere) intorno al Sani Pass

Ci sono diverse opzioni quando si tratta di alloggio nei pressi del Sani Pass. Al confine con il Lesotho, c’è il famoso e famigerato Sani Mountain Lodge, che sostiene di essere il pub più alto d’Africa. Siamo rimasti lì e non lo consigliamo a nessuno, potete leggere la nostra recensione, per ora solo in inglese.

Fino a pochi anni fa il Sani Mountain Lodge era l’unico alloggio della zona, ma ora molti altri posti sono stati aperti nelle immediate vicinanze. Il più vicino è Masoba Soba, che offre camere e rondavels per una frazione del prezzo (560 Rand), ha anche un negozio, un bar e un ristorante.

Un altro posto molto carino dove alloggiare è il Sani Stone Lodge, situato a 3 km dalla strada principale (RONDAVEL R1100, CAMERA DOPPIA con bagno privato – R600,00, LODGE BACKPACKERS con bagno privato – R190,00 pp, CAMPEGGIO – R90,00 pp). Anche qui c’è un ristorante e un bar.

Anche se alcuni problemi come la mancanza di riscaldamento e acqua calda sono segnalati anche lì, i prezzi sono certamente molto più bassi rispetto al Sani Mountain Lodge. Fateci sapere nei commenti qual’è la vostra opinione se dormite in uno di questi posti.

Più avanti lungo la strada, c’è anche una guest house locale e alcuni lodge sono disponibili nel villaggio di Rofolatsane. Siamo stati a Saint James Lodge e ci è piaciuto molto, anche se 300 Rand a persona in un dormitorio non è davvero economico (noi comunque avevamo la stanza tutta per noi), puoi anche dormire in rondavels di base più economici, a 150 rand a persona, o in un bel campeggio. Saint James si trova nei locali dell’omonima scuola quindi ci sono bambini in giro ma non siamo stati molestati in nessun modo.

Sempre a Rafolatsane c’è il Molumong Eco Lodge, che sembra promettente dal loro sito web, l’abbiamo visto solo da lontano.

Sul lato sudafricano, tutti i lodge sono prima della salita, nella sezione asfaltata della strada del Sani Pass. Questi sono spesso scelti dai sudafricani che vanno su e giù nello stesso giorno. La città di Underberg è la base ideale per fare la spesa, l’ultimo supermercato sulla strada per il Lesotho, quindi considerate di fermarvi al SuperSpar ben fornito se state organizzando un viaggio di più giorni in Lesotho, non troverete molto cibo lassù.

Ecco una mappa degli alloggi a Underberg e nella vicina Himeville. Siamo stati al “vecchio” Himeville Arms, un hotel e pub che ha visto tempi migliori ma è ancora ok ed economico. Lo trovate qui insieme ad altri BnB della zona.

Visitare Sani Pass con un tour organizzato

Se non hai il tuo veicolo o non sei disposto a guidarlo su questa strada ci sono diverse compagnie che offrono visite guidate, anche in giornata, in 4×4. 

I tour possono iniziare da Durban o Underberg, avere prezzi diversi e offrire esperienze diverse, è possibile controllare prezzi e disponibilità qui oppure su Viator, che ha dozzine di offerte diverse a disposizione.

Fare l’autostop sulla strada del Sani Pass è assolutamente possibile, specialmente durante i fine settimana non dovrebbe essere troppo difficile trovare un passaggio.

Drakensberg in bicicletta

Le Drakensberg

Viaggio in auto al Sani Pass: cosa portare e precauzioni generali

Non ci sono negozi dall’inizio della strada del Sani Pass in Sud Africa, fino a Mokhotlong e Rafolatsane, anche se si tratta di una escursione giornaliera, è sempre consigliabile portare cibo e scorte dal Sud Africa.

L’unica acqua disponibile lungo la strada è quella del fiume. La temperatura può diventare molto fredda anche in estate fino al passo, quindi portate con voi vestiti caldi. Ed ancora più caldi se andate lassù in inverno, quando le temperature possono arrivare fino a -20°C.

In caso di clima piovoso, il percorso verso il Sani Pass può diventare molto complicato e abbastanza pericoloso se non affrontato con le attrezzature e le abilità appropriate, provate ad ottenere informazioni sullo stato della strada se ci fossero state recenti forti piogge.

Sani Pass Road trip

Guado sulla strada per il Sani Pass

Sani Pass condizioni stradali

dettaglio sulle condizioni della strada per il Sani Pass

Sanitop Sud Africa Lesotho

Pianificate di andare in Lesotho?

Qui la nostra guida alle cascate di Maletsunyane, le escursioni, l’opzione di alloggio e una guida approfondita sulla cascata più alta del Lesotho

Viaggio in Lesotho – consigli e itinerari 

Sani Mountain Lodge – perché dovresti evitare questo resort? (solo in inglese)

Dai un’occhiata a come arrivare in Lesotho da Port Elizabeth – un ottimo percorso

Barrydale e il Little Karoo

Pedalando sulla costa del Capo Occidentale da Cape Town

Stay in touch while we get lost! Follow us on Social Media
Disclosure: Some of our articles contain affiliate links, that means we might receive a small percentage compensation if you purchase one of the linked product whitin a ceratin time frame. This comes at no additional cost for you and helps us keep this website up and running.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.