Finlandia in bicicletta: clima, costi, dove dormire e gli itinerari più belli 5

Finlandia in bicicletta: clima, costi, dove dormire e gli itinerari più belli

Ultimo aggiornamento:
Finlandia in bicicletta: clima, costi, dove dormire e gli itinerari più belli 6

Finlandia in bicicletta – La guida completa per Cicloturismo e Bikepacking.

Completa di mappe e tracce Gps degli itinerari più belli della Finlandia

La Finlandia è un paese scarsamente popolato, la foresta copre il 72,5% della sua superficie, strade sterrate e sentieri scavati nella lontananza di queste vaste foreste, rendendo questo paese una destinazione ciclistica ideale per chi cerca di perdersi nella natura divertendosi sulle strade di ghiaia.

La Finlandia è una destinazione molto facile per chi vuole affrontare un viaggio in bicicletta, naturalmente se pedalata nella stagione più calda. Innanzitutto la Finlandia è piatta, tutta quanta, quindi potrete macinare molti chilometri al giorno senza troppo sforzo, considerando di non avere vento contrario. Bisogna dire che all’estremo nord qualche collina la si incontra e addirittura al cofine con la Norvegia c’è il monte Halti, alto 1.324 metri.

Per pedalarla in inverno, invece, dovrete essere più fisicamente e soprattutto tecnicamente preparati ad affrontare le rigide nottate del nord.

Il silenzio e la natura selvaggi della Finlandia ti affascineranno, l’unicità della tundra della Lapponia ha poteri metafisici se vissuti con il giusto stato d’animo … non aspettarti però una grande varietà di paesaggi, andare in bicicletta in Finlandia è più di un viaggio meditativo e per alcuni può essere noioso.

State organizzando un viaggio in bici nei paesi del Nord Europa? Vi potrebbe interessare anche:

Norvegia in bicicletta: la guida completa con itinerari, mappe e tracce gpx
Il traghetto da Helsinki a Tallinn: la love boat sul Mar Baltico
Irlanda in bicicletta: la Wild Atlantic Way
Cosa vedere in Estonia: i più belli itinerari ciclabili 
Tallinn, cosa vedere nella più bella delle capitali baltiche

Clima in Finlandia

La Finlandia, tra i paesi scandinavi, è quella con le temperature più gelide. In generale il clima della Finlandia è caratterizzato da un lungo e freddissimo inverno e da una breve estate.

La cosa positiva, almeno per chi viaggia in bicicletta, è che le piogge non sono mai molto abbondanti, al contrario della Norvegia dove può piovere per intere settimane senza interruzioni, e sono concentrate soprattutto nella parte meridionale del paese, in particolare nei mesi di luglio e agosto ed in autunno.

Durante l’inverno, invece, nevica molto spesso, soprattutto fra febbraio ed aprile. L’inverno è molto lungo e gelido, circa 5 mesi, da novembre a inizio aprile. Il sud del paese, dove si trova la capitale Helsinki, è caratterizzato da temperature più miti, ma pur sempre attorno allo zero.

Salendo verso nord, man mano che ci si avvicina alla Lapponia, le temperature si abbassano sempre più dove la temperatura può scendere anche a -50°. Qui l’inverno è molto più lungo e le ore di luce sono veramente pochissime, in dicembre il sole non sorge mai e per le prime settimane di gennaio c’è solo un’ora di luce nell’arco della giornata.

I laghi, che occupano gran parte del paese, sono spesso ghiacciati durante l’inverno e vengono utilizzati per varie attività come la pesca nel ghiaccio o il pattinaggio.L’estate può portare con sè giornate molto calde ma per un breve periodo, all’inizio dell’estate, c’è una vera e propria invasione di zanzare che rendono piuttosto fastidioso il viaggiare in bicicletta e il campeggio nella natura.

Le giornate sono molto lunghe e nella parte del paese collocata al di sopra del circolo polare si può assistere al fenomeno del sole di mezzanotte nei mesi di giugno e luglio.

La Lapponia finlandese è anche uno dei posti migliori per il turismo della luce del nord, puoi vedere l’aurora boreale sopra Rovaniemi per circa 150 giorni all’anno, ma dovrai aspettare le stagioni più fredde.

Disclosure: Some of our articles contain affiliate links. This comes at no additional cost for you and helps us keep this website up and running. (as Amazon Associates we earn commission from qualifying purchases)
cicloturismo finldandia
Renne lungo la strada E8 in Lapponia, al confine tra Finlandia e Svezia

Periodo migliore per pedalare in Finlandia

Il periodo migliore è sicuramente l’estate, da metà giugno a metà agosto. Oltre al clima decisamente più favorevole avrete a disposizione lunghe giornate, fino a 20 ore di luce fanno comodo se si vogliono percorrere molti chilometri oppure di fermarsi ad esplorare meglio alcune aree.

L’inizio dell’estate, in particolare le prime due settimane, sono tempi di mozzie. La densità degli insetti che succhiano il sangue varia molto a seconda della posizione, più il terreno è paludoso / paludoso e meno il clima è ventoso, più saranno le zanzare.

Nei centri città, vicino a grandi laghi o al mare, le zanzare sono quasi inesistenti, mentre certe volte durante l’estate in Lapponia è un inferno totale. Porta un buon copricapo repellente e adatto a tenerli lontani se pensi di affrontare la sfida.

Strade della Finlandia

La maggior parte delle strade principali in Finlandia sono perfettamente asfaltate, il traffico non è mai molto, tranne nelle tratta costiera e alcune zone del sud che connettono le città principali, come la strada n. da Tampere ad Helsinki o da Turku ad Helsinki.


Piste ciclabili in Finlandia

La ciclabilità in Finlandia è ottima, i centri abitati sono dotati di pista ciclabile e le grandi città come Helsinki sono perfettamente adatte alle bici con itinerari segnalati e sempre dedicati solo alle biciclette.

La cosa più interessante con le strade finlandesi è, tuttavia, l’immensa rete di strade sterrate che tagliano le verdeggianti pinete. Ce ne sono di tutti i tipi, dalle larghe strade bianche ai single track ai sentieri delle motoslitte, puoi percorrere tutta la lunghezza della Finlandia rimanendo su sterrato per circa il 90% del tragitto … ma ci vorrà un po’ di tempo.

Queste strade sterrate sono spesso l’unico modo per raggiungere le innumerevoli rive dei lago della Finlandia, le strade principali sono infatti sempre costruite lontano dall’acqua per via del clima e la maggiore difficoltà di manutenzione. Questo è un peccato, visto che un enorme specchio d’acqua vicino a te solo su una mappa, è spesso molto difficile da raggiungere.

viaggio bici finlandia

Geografia della Finlandia

La Finlandia si trova nella parte più orientale della penisola Scandinava, ad est confina con la Russia per circa 1.268;km, a nord;con la Norvegia per 727;km (altra bellissima meta turistica) e a ovest con la Svezia, per 540 km.

Ha una costa molto estesa, più di mille chilometri che si affaccia sul mar Baltico, dove sono presenti moltissime fra isole isolette.È ancora in corso l’emersione delle terre conseguente allo scioglimento dei ghiacci dell’ultima grande glaciazione, queste terre sono chiamate in finlandese schären.

Oltre a isole e arcipelaghi nel Baltico, il più famoso e turistico quello delle isole Åland, ci sono anche moltissime isole all’interno dei laghi, per un totale di quasi 180.000 isole.

Lo stesso numero impressionante è quello dei laghi (per la precisione 187.888), tutti non molto profondi, che costituiscono il 10% della superficie della Finlandia. Come già accennato la gran parte della Finlandia è pianeggiante a parte qualche collina nella parte più settentrionale della Lapponia e, sempre al nord, al confine con la Norvegia, dove si trova la montagna più alta del paese, il monte Halti a 1329 metri.

Il tundra bioma è presente in una piccola area della Finlandia, le sue frange più settentrionali nelle sottoregioni di Enontekiö, Utsjoki e Northern Inari.


Vegetazione in Finlandia

La flora della Finlandia, anche se potrebbe non sembrare a colpo d’occhio, è molto varia. Il 70% del territorio è ricoperto da foreste, al nord sono composte da sole betulle, il solo albero che può crescere al circolo polare mentre scendendo verso sud inizieranno ad apparire conifere, pioppi, aceri e olmi.

Il sottobosco è caratterizzato da una grandissima varietà di muschi e da più di 1.000 specie di licheni. Durante l’estate nei boschi si possono raccogliere numerosi frutti come mirtilli e lamponi e, solo in Lapponia, il Camemoro, un particolare tipo di frutto di bosco di colore arancione che cresce solamente qui.

Dove dormire in Finlandia

cicloturismo finlandia

Campeggio libero in Finlandia – Il “right to roam” e la filosofia delle laavu

Come negli altri paesi scandinavi, in Finlandia esiste il Right to Roam, o Everyman’s Rights, ovvero lang=”it”>la libertà di girovagare che permette a tutti di godere di foreste, laghi, campi e parchi ovunque in Finlandia e, soprattutto, completamente gratuitamente.

Al contrario della Norvegia, dove ci sono molte più regole e restrizioni (puoi leggere il nostro articolo qui) in Finlandia la situazione è molto più rilassata.

In pratica si può campeggiare ovunque, tranne che sui campi coltivati, adottando le logiche regole di buon senso e rispetto della natura circostante. Se ti trovi in una proprietà privata devi chiedere il permesso per accendere un fuoco o raccogliere legna.

cicloturismo finlandia

Per quanto riguarda la regola di passaggio, è molto semplice: puoi camminare e andare in bicicletta dove preferisci, a prescindere da chi possiede la terra, purché non provochi danni.

In Finlandia, puoi camminare, andare in bicicletta e sciare ovunque tu voglia, dalle foreste ai campi (non coltivati naturalmente), dalle spiagge alle strade private. È vietato recarsi nelle aree in cui gli uccelli nidificano o in qualsiasi altra zona in cui si possa causare qualsiasi tipo di danno significativo alla natura.

Puoi raccogliere tutte le bacche e i funghi che vuoi. In Finlandia ci sono circa 500 specie commestibili di funghi che crescono nelle foreste, di cui 200 sono eccellenti da mangiare. Tuttavia, la natura può essere crudele e alcune varietà, apparentemente simili a quelle buone, sono invece velenose.

Quindi assicuratevi di scegliere solo i funghi che conosci, esistono anche delle app che vi possono aiutare nell’identificazione. I finlandesi usano dire “lang=”it”>puoi mangiare qualsiasi fungo tu voglia, ma alcuni di loro li puoi mangiare solo una volta”.È anche consentito rivendere quello che avete raccolto senza dover pagare alcuna tassa, ne parleremo meglio nel prossimo paragrafo.